01/05/12

La "next gen" attuale e le innovazioni: Dead or alive 5


Ok, la next gen: è dal 2006 circa che ce la menano con la next gen, ma non può esisterne una! E' come il prossimo autobus. Non puoi prendere il prossimo autobus, perchè quello che prendi diventa l'autobus attuale. Comunque, veniamo a noi. La gente presagiva un uso sfrenato della fisica; attendevano i 60 fps a 1080p e ancora aspettano, turlupinati dalle baggianate che accompagnano il lancio della console-tipo next gen. E ancora aspettano! Vogliamo essere sinceri, però: queste non sono le cose che ci si aspetterebbe dai videogiochi, nel 2012. Il Team Ninja sa cosa è veramente next gen: i top delle protagoniste che diventano più trasparenti nel corso del combattimento, per via del sudore.
E' una roba talmente next gen che ho le vertigini, un videogioco che simula le secrezioni umane! Queste sono sostanziali e concrete modifiche alla giocabilità; questa è la svolta artistica che darà finalmente dignità al videogioco. Colgo l'occasione per rammentarvi cosa sia un videogioco: il videogioco è un media che, al momento, frutta complessivamente più del cinema; dovrebbe essere una roba diversa dal cinema ma continua a covare un complesso di inferiorità grosso COSI' e va in brodo di giuggiole quando gli dicono "che videogioco cinematografico".
E' come lanciare una vongola da una rupe e osannarla dicendo che è molto ornitologica.

P.S.: Se capite il giapponese o avete voglia di usare il traduttore, probabilmente la notizia è partita da qui. Dead or Alive 5, come probabilmente gli altri 1000, è pubblicato dalla Tecmo.