23/01/09

Riassunto dell'anno precedente

Nel caso non ve ne siate accorti, il 2008 è finito. Rapida panoramica su quel che c'è stato (e quel che non c'è stato) nel mondo dei videogiuochi. Panorama rapido perchè non ho voglia di allungare il brodo e perchè posso permettermi di scrivere editoriali striminziti: è bello essere re.

Partiamo dal mondo pc. Nessuna "esclusiva" degna di nota; forse, nessuna esclusiva. Ah, che sbadato... dimenticavo i due episodi di Crysis.
Il gioco tutto grafica e niente arrosto, rilasciato in due entità separate e a breve distanza: tipica furbata per ricavare più denaro da quello che di fatto è un gioco solo, il cui sviluppo è costato un'enormità in confronto alle successive vendite. Rapida scorsa ai massively multiplayers online eccetera (MMOE). Age of Conan si è estinto; Warhammer Online è partito sgommando, come un tizio in moto che prende la rincorsa e poi si getta in un covone, non riuscendo a spuntare dall'altro lato. Al momento, permangono solo le sgommate e non vi dico di cosa. Tabula rasa? Nomen omen; tra poco i suoi server verranno riciclati come legna da ardere, nonostante siano tecnicamente inadatti all'uso.

Console. Nintendo continua a vendere Wii e DS all'impazzata, con gran giramento di testicoli delle concorrenti Microsoft e Sony. Le Xbox vanno meno a fuoco che in passato e costano da poco. Quelli della Sony continuano a fare dichiarazioni che non sfigurerebbero in un asilo nido, rodendosi le budella per il successo della Xbox. "La nostra console è la più completa di tutte e offre anche uno stringipollici e un test per la gravidanza; la Xbox è cacca, non dovete toccarla". C'è da dire che il contributo della PS3 è stato determinante per la diffusione del blu-ray, ma buona parte degli acquirenti con una console ci vuole giocare. Nonostante i fanboy continuino a scannarsi sui forum (e ogni fazione ripete allo stremo sempre il solito disco rotto*), alla fine è solo il mercato che stabilisce il successo delle varie formule. In questo giro, emergono palesi alcune situazioni. La prima, è che il grosso del pubblico può sopravvivere benissimo col divertimento, spesso elementare e caduco, dei titoli Nintendo più all'acqua di rose. La seconda, è che alla Sony tutto andava bene finchè non c'erano avversari; passare dal monopolio di fatto alla terza posizione, può risultare dannoso per la flora intestinale. La terza, è che ormai le console hanno acquisito i difetti del pc: durata dell'hardware sempre più risicata, necessità di aggiornamenti software, patch. La quarta, aggiungetela voi.

Qualche considerazione sparsa su diversi titoli. LittleBigPlanet. Doveva essere la killer application definitiva, invece no. Tutto rimandato all'uscita di Killzone 2. Granturismo 5 uscirà nel 2185, con le casette di cartone e dei gradienti usati come sfondo, per far girare il gioco in 1080p a 60 fps. Gears of War 2 è Gears of War 1 col multi peggiorato. Di Duke Nukem, abbiamo visto un paio di schermate e un filmato inutile. Alan Wake uscirà dopo Duke Nukem; i filmati del gioco diventano sempre più scadenti.

Ok, mi son scocciato di scrivere.

*I forum a tema, funzionano generalmente così: 4 utenti generano il 90% dei messaggi... anzi, non ve lo dico. Se ne parlerà in un altro editoriale. In questo, mi limiterò a un paio di osservazioni. Le varie fazioni di invasati continuano a sputarsi addosso veleno, non avendo altro modo in cui trascorrere il tempo. Integralisti Xbox col Rod si scontrano con talebani PS3 che non hanno titoli a cui giocare, essendo stati tutti rimandati a data da definirsi. Ok, mi son scocciato nuovamente di scrivere.