29/05/13

Quella speciale console che è il computer

In un epoca di transizione come la nostra, dove le next gen dell'anno scorso è l'old gen di ora, dicevo, occorre fare qualcosa per non venire travolti da questo andirivieni di nuove console. E' in questi momenti che dobbiamo capire che un altro mondo è possibile, un altro mondo dove tutto quello che vogliamo dal nostro  intrattenitore videoludico preferito è possibile in un unica grande, speciale console.

Quella speciale console è il computer.

Sì, lo, so, mi state già maledicendo perché già molti prima di me l'avevano detto: l'unica vera console è il pc, e già altri prima di voi avevano contestato questa situazione: sui pc bisogna installare roba, avere requisiti per far girare cose... su console invece è tutto più facile: inserisci il gioco e... TAC instant playing.

Purtroppo lo sapete voi e lo so io, che ormai le console con l'istant playing non esistono più nulla: tempi di installazione e tempi di aggiornamento fanno sì che anche con una console bisogna aspettare minuti e minuti. i giochi su pc girano in tal modo se e solo se si ha l'hardware necessario a farlo girare, altrimenti nisba.

Ma io credo che quanto detto sopra non è più vero. Io credo che i tempi siano cambiati.
Ma il problema non è che il pc è la nuova console, è che le console sono sempre di più dei mini pc.

Così accade che per giocare alla ps3 si debba aspettare 15 minuti di aggiornamenti della console, che per giocare senza rumori fastidiosi bisogni installare il gioco nel'hard disk della stessa console, cose che accadono esattamente anche su pc. E l'instant gaming è andato a pulzelle.

L'altro grande mito sul computer come console per giocare, sono i requisiti tecnici. Si è sempre detto che i computer invecchiano presto e che giocare alla massima risoluzione di un gioco appena uscito è possibile solo nel primo biennio di vita del novo pc.

Anche questo mito, secondo me, è venuto a cascare: lo sviluppo software, al 99% viene tarato sulle console. Cosa significa? Significa che anche con hardware relativamente datato è possibile godersi le ultime novità, visto che i giochi verranno programmati basandosi sull'hardware datato delle console.

Con questo voglio dire che le grandi differenze tra giocare su pc e su console vanno sempre più a scomparire, rendendoli sempre più simili. Ovviamente non uguali, ma simili sì.

Ad esempio le recenti schede video possiedono l'uscita hdmi, il quale rendono elementare la connessione audio e video del pc alla tv di salotto. E' vero che avere un pc in sala può essere antipatico, ma magari è possibile trovare una soluzione utile a tutti.

I joypad sono facilmente recuperabili, e le funzioni tanto blasonate dalle nuove console, come facebook, internet, film in streaming e sarcazzoTV sono già presenti da anni in tutti i sistemi operativi.

Adesso si potrebbe obbiettare che un pc alla tv è scomodo, che il mouse dal divano è impossibile da usare, e direi che è pure vero: ma a) sempre di più esistono prodotti che permettono l'uso da divano di un pc (penso a keyboard wireless con tanto di trackpad o minitastiere portatili) sia perché esiste un software che permette l'uso di un pc (come console) tramite il joypad: STEAM BIG PICTURE.

Steam Big Picture è il nuovo paradigma del videogiocatore su pc: è una dashboard come un altra, che permette pure la navigazione web, e ti permette di scorrere il tuo catalogo giochi in tutto il suo splendore via joypad, esattamente come una qualsiasi console moderna.

Mouse e tastiera, con Big Picture, scompaiono: resta il joypad con cui passare il tempo a giocare.

A questo voi mi potreste obbiettare: si, figo, però i componenti costano! La console la compri una volta e poi ce l'hai!

A parte il fatto ch ho rifatto il pc il mese scorso ed ho speso sui 300 euro, (su amazon con 300 euro mi son portato a casa; mobo, ram, cpu e ssd*), vi invito a pensare un attimo ad una cosa: pensiamo ai giochi: i giochi sono la spesa continua che facciamo quando possediamo una console. i giochi su steam costano MENO, MOLTO MENO che su console, per non parlare dei saldi estivi ed invernali, che ti permettono di comprare giochi di tutto rispetto a pochi spiccioli (the Witcher 2 a 7 euro, ad esempio, od un qualsiasi gioco indie ad 1 euro e mezzo).

Il risparmio enorme che si ha comprando giochi per pc permette facilmente di recuperare l'eventuale spesa extra che siamo stati costretti a fare per assemblare il computer.

Quindi, tra cavi hdmi, big picture e console sempre più somiglianti a dei pc, il pc diventa la console più comoda da avere. Almeno per me.

* la configurazione è tale che è facilmente potenziabile: la scheda madre è compatibile anche con le cpu amd più recenti, c'è spazio per altra ram e la mobo è fottutamente overcloccabile. naturalmente possedevo già case, alimentatore e scheda video.