04/09/09

Tipi da sala (giochi): Totore


Totore è un amico, l'ho visto comparire vicino al flipper di "Tales from the crypt"; il flipper stava nel bar, a portata d'occhio del barista: era troppo prezioso per essere abbandonato alla barbarie della sala giochi.
Attività in sala giochi: da quando ha iniziato ad andare in giro da solo fino a quando queste sono scomparse. Ma la sala giochi è viva nel suo cuore, così come nel mio. Adesso.
Il picchiaduro a scorrimento è il suo genere, Haggar uno dei suoi idoli (ndBarabba: anche uno dei miei, embè? Sindaco, ex wrestler, coi baffi e la salopette... chiaramente idolo).

Final Fight, Captain Commando, The Punisher, Vendetta, Karate Blazers, Violent Storm, Cadillac & Dinosaurs... tutti, prima o poi, cadevano sotto i suoi colpi impietosi... che poi erano buffetti affettuosi, perchè chi ama "lo scorrimento" non farebbe mai del male allo scorrimento. Era così che definisce il genere, con questo termine.
Ma non era solo scorrimento classico, quello in cui te la sbrogli a mani nude contro eserciti di energumeni, quello in cui sporadicamente raccogli spade randelli bidoni pietre coltelli o altro; si è preso le sue soddisfazioni anche a Bucky O' Hare, Thunder Hoop (che dominava discretamente) e Metal Slug.
Metal Slug è un capitolo a parte. Essendo un devoto della saga, considerava come esistenti solo i primi 3 capitoli. Più Metal Slug X, in cui DOMINAVA, a lettere maiuscole.
Durante la permanenza in sala di quell'episodio, uno sconto a distanza sconquassava le fondamenta del cielo: Totore vs gli altri giocatori di Metal Slug X; ce n'erano diversi bravi, non io. Per comodità e per correttezza di cronaca, l'unico avversario possibile era Pietro (che abbiamo già visto all'opera nella sconfitta materiale di Frutta & Verdura ). Le partite avvenivano a orari diversi, raramente l'uno giocava con l'altro alle spalle, a carpirgli i segreti o a meditare di piantargli un coltello tra le scapole per evitare tentativi di record.
Noi alimentavamo le fiamme della sfida, dicendo all'uno o all'altro "ma hai visto che record ha messo ieri Totore? Hai visto che record ha messo ieri, Pietro?". La tenzone continuò ad armi pari per poco tempo, poi qualcuno prese il largo. C'è bisogno che vi dica il vincitore? Tutto il gioco finito a prima pallina (così si chiamano le vite, da noi), punteggio multimilionario, migliaia di vecchi salvati. I vecchi sarebbero i prigionieri di guerra caratteristici della saga, quelli che davano power-up, munizioni e bonus vari.
Quando la sua superiorità si fu manifestata in maniera più che palese, iniziò addirittura a lasciare le partite agli altri, quando perdeva una pallina: fu così che lo riconoscemmo come Totore il misericordioso.
Adesso, tre aneddoti sul suo essere.
A volte portava i compiti fuori al bar e li facevamo sulle sedie di plastica, a pochi metri dal richiamo selvaggi dei coin-op. Non era molto bravo in matematica: ricordo una volta che moltiplicò due numeri interi tra loro, di 3 cifre: dopo un algoritmo lungo una pagina e mezza di quaderno a quadretti, saltò fuori un numero con la virgola.
Stavamo guardando un tizio, giocava a Bubble Memories; a un certo punto, Totore gli fa un innocente rutto nelle tempie: sorpresa, quello sembra offeso!
Totore gli spiega non è il caso, che mica con un rutto l'ha ucciso... e quello, che fa? Quel cuore di pietra, quel cinico, insensibile giocatore di Bubble Memories risponde, sarcastico: "E con un rutto volevi pure uccidermi?".
Prima di partire per il militare, comprò il Gameboy Advance SP. Rosso, con Final Fight. Di notte, nelle camerate, quel piccolo schermo brillava. Quel piccolo altoparlante gracchiava, turbando la pubblica quiete. I commilitoni che protestavano, volevano dormire. Pare che ancora oggi, in quelle caserme, nella notte risuonino le urla vendicatrici di Haggar: AOOOH, AUUURIAH!!!
Momento, gli aneddoti diventano quattro! Totore ha un fratello più giovane... da piccolo lo usava come cavia per le prese di Haggar, sbattendolo a ripetizione sul letto. A volte anche a terra. Ora, quel fratello è grande, è un fan di Elvis (una volta che son stato a casa, usava una sua effige come bersaglio per un fucile a pallini); quando lo vediamo in strada, lo ricordiamo nell'atto eroico del suplex.

Chiedo venia... altro aneddoto. Al primo anno delle medie, la professoressa assegnò un compito ai suoi allievi: scrivere tutte le parole in inglese conosciute. Totore si presentò il giorno dopo con un foglio pieno di doom final fight karate blazer suplex punisher sonic wonderboy. In quel foglio c'era il riassunto di una vita di cultura pop.
E questo è quanto... ora pure lui ha la sua età, ma ospita dentro sè un tempietto in cui pratica la religione del Mame.